Il sito utilizza cookie tecnici propri e cookie di terze parti: accedendo a qualunque elemento/area del sito al di fuori di questo banner, acconsenti a ricevere i cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca qui.

Ok
CORPO GUARDIE GIURATE KeyMedia Group CO-OPETITION
Notizie Adnkronos

CORPO GUARDIE GIURATE
Citi Traduzioni
STUDIO ALFA
TECNOGRAF

Agenda ed eventi news
Emilia Romagna: nel 2016 ancora una leggera flessione del numero delle imprese
Emilia Romagna: nel 2016 ancora una leggera flessione del numero delle imprese
Il 2016 si chiude con un calo delle imprese attive (-2.766 unità, -0,7 per cento) di poco superiore a quella dell’anno precedente. La più ampia riduzione si ha nelle costruzioni (-1.185), poi agricoltura, commercio e manifattura. Segnali positivi solo dai servizi. Crescono solo le società di capitale (+1.852 unità, +2,2 per cento), ma rallentano; hanno chiuso i battenti 2.424 ditte individuali e 2.168 società di persone, per queste la più ampia flessione almeno dal 2000.
Una struttura economica che, in termini di vitalità anagrafica, fatica a ritornare verso i numeri degli anni ante-crisi. E’ l’immagine che emerge dalla lettura che l’Ufficio Studi di Unioncamere Emilia-Romagna ha effettuato sulla dinamica dei dati demografici delle imprese elaborando i dati del Registro delle imprese delle Camere di commercio della regione.

Le imprese registrate in Emilia-Romagna sono risultate 460.120 a fine anno, pari a 2.441 (-0,5 per cento) in meno rispetto a fine settembre. La riduzione congiunturale rilevata è la più ampia riferita al quarto trimestre nel corso degli ultimi dieci anni. Ne mancano 2.505 rispetto alla fine del 2015 (-0,5 per cento), una flessione doppia rispetto a quella del 2015, ma ampiamente inferiore rispetto al biennio 2013-2014. Nel complesso del 2016, le iscrizioni (25.942) sono diminuite rispetto all’anno precedente (27.292), un dato che costituisce il minimo degli ultimi dieci anni. Le cessazioni (28.608) sono invece rimaste sostanzialmente invariate rispetto al 2015 (28.722), comunque al nuovo minimo del decennio.
Il dato delle imprese attive rende l’effettiva capacità della base imprenditoriale. A fine 2016, le imprese attive erano 410.280, ovvero 2.766 in meno rispetto a fine 2015, (-0,7 per cento) con una flessione più ampia rispetto a quella del 2015, ma ancora su livelli pari alla metà degli anni 2013 e 2014. A livello nazionale, nel 2016, la tendenza alla riduzione delle imprese registrate si è attenuata fino allo 0,1 per cento.
I settori di attività economica che hanno maggiormente determinato la riduzione delle imprese attive sono le costruzioni (-1.185 unità, -1,7 per cento), l’agricoltura, silvicoltura e pesca (-934 unità, -1,6 per cento), l’insieme del commercio (-687 unità, -0,7 per cento), e il settore manifatturiero (-682 unità, -1,5 per cento). La flessione è sensibile anche per il trasporto e magazzinaggio (-1,5 per cento). Segnali positivi solo dai settori dei servizi, in particolare dalle attività di supporto per le funzioni d'ufficio e alle imprese e dai servizi per edifici e paesaggio (pulizie), insieme per 316 unità, dalle attività di alloggio e ristorazione (+287 unità) e dai servizi alla persona (+147 unità).
Anche gli andamenti per le tipologie di forma giuridica delle imprese sono molto diverse. L’unico segno positivo deriva dal forte aumento tendenziale delle società di capitale (+1.852 unità, +2,2 per cento), leggermente inferiore a quello rilevato nel 2015, grazie al sostegno dell’attrattività della normativa sulle società a responsabilità limitata, che invece ha gravato sulla diminuzione di 2.168 unità (-2,6 per cento) delle società di persone, sensibilmente più ampia di quella subita nel 2015 e la più estesa mai registrata dal 2000 in poi. Inoltre, sono andate perdute 2.424 ditte individuali (-1,0 per cento), un po’ meno che nel 2015.

Per leggere il rapporto completo, clicca qui

················································································
News economia nazionale
Il manager chiude la sua avventura iniziata nell?aprile del 2016 con un accordo consensuale con Vivendi. Oggi il comitato nomine per ratificare l?uscita. Il manager resta in sella fino ai conti semestrali di venerdì. L?ipotesi del triumvirato
········································
Anche il prodotto interno lordo della zona euro è stato rivisto al rialzo all?1,9% per il 2017 e all?1,7% per il 2018. Gli Usa di Trump, invece, deludono le attese. La ripresa globale prende slancio. Clima: alzare i target
········································
La riunione Fed di martedì, una prova generale del summit di Jackson Hole dove a fine agosto parteciperà anche Mario Draghi. Mps pronta alla ricapitalizzazione di Stato
········································
Solo un nuovo contratto su quattro è a tempo indeterminato, quindi con il Jobs Act. Si registra però un saldo, tra assunzioni e cessazioni, pari a 729mila posti in più. Cresce il lavoro a chiamata del 116% per effetto della cancellazione dei voucher
········································
Il consorzio di imprenditori dell?Albero della vita dell?Expo Milano 2015 è ora impegnato nella realizzazione nella città sul lago Michigan dell?istallazione-museo ispirata agli studi di Da Vinci sulla geometria tridimensionale
········································
Tra i pretendenti anche Ryanair: «Rimaniamo parte del processo insieme alle altre compagnie aeree». La settimana prossima i dettagli del bando di gara
········································
Bankitalia: aumento del 60% dei ricorsi all?Arbitro bancario e finanziario
········································
Dopo l?offerta della società controllata dalla famiglia Benetton ? che valorizza il gruppo iberico di infrastrutture oltre 16 miliardi di euro ? l?ipotesi di una contro offerta da parte del colosso di costruzioni Acs. Advisor al lavoro
········································
Da Leonardo a Lamborghini, da Exprivia a Piaggio: così le aziende applicano il nuovo contratto nazionale che garantisce a ogni tuta blu 100 euro di welfare nel 2017
········································
Il presidente dell?Inps boccia anche il bonus bebè: misura estemporanea.
········································
Incontro al Mise con i sindacati. Il nodo delle sinergie e delle commesse Fca e Fincantieri. Gli interventi di riconversione ambientale
········································
Il presidente dell?istituto di previdenza, Tito Boeri, denuncia: le prestazioni assistenziali aggiuntive delle pensioni basse finiscono in parte fuori dall?Italia
········································
Il presidente della Bce conferma il piano di quantitative easing a 60 miliardi di euro mensili, avanzando la possibilità di un aumento «in termini di entità o durata» in caso di peggioramento dell?economia. E su un cambio al programma di stimoli: «Non c?è una data» precisa
········································
Le anticipazioni del rapporto Fmi: produttività, divario del 30% con Berlino
········································
Una riorganizzazione che non prevederebbe comunque una fusione tra la concessionaria autostradale Sias e la sua controllante Astm. Focus su Usa e Brasile
········································
In Borsa la capitalizzazione è passata da 300 milioni a 78 miliardi di dollari
········································
La banca centrale di Dublino ha consigliato di ricalcolare il valore dell?economia del Paese ? il Prodotto interno lordo ? togliendo dal conto la globalizzazione. Il risultato? Non più 275 miliardi di euro, ma giù fino a quota 190. Gli effetti sul rapporto debito/Pil
········································
Il colloquio tra Macron e Gentiloni. L?intesa per una nuova struttura azionaria. L?ipotesi che lo Stato francese ritocchi verso l?alto la propria partecipazione. L?ingresso nel capitale di Naval Group. La possibile quota destinata ai dipendenti
········································
Telecom, Vodafone, Wind, Fastweb e Tiscali sanzionati per la prassi di attivare il contratto prima della scadenza dei 14 giorni del periodo di «ripensamento» del cliente
········································
Il rappresentante del Regno Unito a Roma: «Lasciamo la Ue ma non l?Europa. Vogliamo costruire la migliore partnership che l?Unione europea abbia mai avuto con un Paese terzo, abbiamo 44 anni di esperienza di lavoro comune»
········································
I nuovi fondi che «copiano» panieri di titoli con caratteristiche particolari
········································
Il designer romano, ma francese d?adozione, è l?ultimo investimento della famiglia di Parigi. Ma a comprare è stata la holding di Pinault padre, Artémis. Per ora in minoranza ma potrà salire. Il filo di perle barocche e l?amore per la Francia
········································
Raiola, Mendes, Joorabchian: controllano i calciatori e fatturano come un top-club europeo
········································
L?arrivo di una manager di fama come Scocchia rappresenta una novità per un gruppo riservato come quello bergamasco. Obiettivo: spingere l?internazionalizzazione di Kiko. Ma per l?uomo che ha portato Zara, Lego e Victoria?s secret in Italia e prepara lo sbarco di Starbucks è il momento di ragionare sul futuro
········································
Da Lavazza a Ferrero, Esselunga e Campari, i nuovi modelli di sviluppo e governance. Aziende che poggiano il proprio presente e il proprio futuro sulle relazioni tra i componenti della famiglia: ciascuna è diversa dalle altre
········································
Righini (Fiper): «Con la cura del patrimonio, il teleriscaldamento cresce del 300%»
········································
Sono gli atteggiamenti preferiti dai direttori del personale: solo così si innova e si può far crescere il business. La «stupidità funzionale», cioè l?atteggiamento di adesione acritica alle direttive dei vertici aziendali, porta al fallimento degli obiettivi dell?impresa. I risultati dell?Hr Trends and Salary Report 2017
········································
Il rilancio di Nicoletta: linea giovane, occhiali, «store» integrati col magazzino in tempo (quasi) reale. E Kate, la duchessa di Cambridge, come testimonial
········································
L?ultimo accordo è con Netflix, per distribuire le storie sulla piattaforma web. Nel capitale c?è già Viacom, ora si cerca un partner industriale. Il fondatore di Rainbow ha inventato le fatine animate più famose, seguite da altri personaggi. Ora vuole espandersi all?estero, Asia in testa. Ha due segreti: le licenze e lo spettacolo dal vivo
········································
Il braccio destro di Andy Rubin, l?inventore di Android, e padre delle app interattive con le star, racconta il mondo della comunicazione visto dalla Silicon Valley: come i giornali possono salvarsi. Magari ispirandosi ai videogiochi
········································
A Londra Sotheby?s misura la febbre dei Contemporanei e Christie?s rilancia su Van Gogh con i Moderni
········································
Riccardo Zacconi, cofondatore di King, dopo il successo planetario è pronto ancora a puntare sull?Italia Ma non è un tipo facile: «Il problema delle start up non sono i soldi. Ce ne sono anche troppi. Progetti? Vorrei portare qui l?Ecole 42 di Niel»
Corriere della sera